la punizione (estrema)

avevo 11 anni e non avevo mai visto in televisione una partita di calcio.

argentina-italia fu la prima partita del secondo turno delle fasi finali dei mondiali del 1982.

il calcio mi piaceva solo giocarlo…fino a quel momento.

in quella partita vidi gaetano scirea usare il pallone come uno scettro regale. fu il giocatore che mi fece diventare juventino.

poi arrivarono platini e laudrup, il danese che parlava l’italiano meglio degli italiani.

e continuai a rimanere juventino fino alla finale di coppa dei campioni del 1996, quello in cui moreno torricelli sembrava un “moro invasato alla conquista di gerusalemme”.

da un po’ di tempo, però, qualcosa non mi tornava.

qualche anno prima era arrivato luciano moggi.

e non mi piaceva.

già prima della metà degli anni ’90 si diceva che la juve comprava gli arbitri.

chi lo diceva, sbagliava.

in difetto.

il proprietario della juve si era comprato l’italia con tutti i suoi abitanti almeno dalla fine degli anni ‘60.

ovviamente gli arbitri (italiani) erano compresi nel pacchetto di acquisto.

però da metà degli anni ’90 la cosa si fece fastidiosamente, sgradevolmente e antipaticamente evidente.

il fatto che la cosa iniziò a manifestarsi con tale portata dopo l’arrivo di luciano moggi, poteva anche essere solo una coincidenza.

mah…

ho smesso di essere juventino e quasi contemporaneamente ho perso qualsiasi passione per il calcio.

che non era più come quello giocato da scirea.

negli anni successivi le notizie relative al calcio e alla juventus hanno sfiorato la mia attenzione poche volte e, comunque, se una cosa ti sfiora soltanto, al massimo alza un po’ di polvere.

tra la polvere, però, riuscivo a captare i favori che continuavano ad arrivare alla juve dalla classe arbitrale e le spiegazioni degli avvocati difensori non mi convincevano molto: una squadra che attacca e vince molto ha più possibilità di ricevere rigori, il carisma di certi giocatori influenza molto le decisioni, la sudditanza nei confronti del prestigio della società non si può mettere da parte, e così via.

alla fine, tutto il mondo non juventino enunciava sempre il solito teorema: gli arbitri, più o meno venduti, favorivano la juve dando un sacco di rigori a favore e non dandone un sacco contro.

molti juventini pensano e dicono che con la umiliante punizione del campionato giocato in serie b tutte le colpe siano state mondate.

boh…a me come pena non è sembrata così dura.

qualche giorno fa si è giocata real madrid-juve, quarto di finale di ritorno della champion league.

sembra sia stata una partita epica (per la juve), almeno fino a 20 secondi dalla fine.

la juve è stata eliminata dalla competizione sportiva a cui tiene di più in assoluto a causa di una decisione arbitrale contestata, presa a 20 secondi dalla fine della partita.

ecco…adesso la punizione mi sembra equa.

i peccati sono stati mondati.

Categorie: Tag: , , , , , , ,

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...