il modello

quando ero ragazzino mi chiedevo perchè il sangue sui comics, i fumetti americani, fosse colorato in  nero, nonostante fossero a colori.

in italia i fumetti sono tradizionalmente in bianco e nero, ma mi ero sempre immaginato quei contorni neri di pozze e macchie di sangue riempite da un rosso carmino.

mi ricordo anche, guardando per la prima volta una pubblicità degli assorbenti intimi, di non aver capito la loro funzione: “perchè stanno mostrando che assorbe così bene un liquido blu cobalto? servono per qualche esperimento scientifico?”, pensai, innocente ragazzotto.

poi capii (e lo capii tardi, tanto tardi) che servivano alle donne nel periodo mestruale; ma allora mi chiesi: “ma il sangue, non è rosso? non lo sanno tutti? perchè lo mostrano blu cobalto?”.

dietro alla maggior parte degli assorbenti c’erano aziende statunitensi.

poi ho scoperto che negli stati uniti non si può dichiaratamente bere alcolici all’aperto e la gente, per farlo, li infila in sacchetti di carta per nascondere le etichette. e da decenni, il segreto di cosa ci sia dentro ad un sacchetto di carta attaccato alla bocca di uno statunitense è uguale a quello di andreotti colluso o meno con la mafia: un segreto di pulcinella.

[bisognerebbe sempre usare la parola statunitense perchè i cileni si stanno offendendo sempre di più: credono che nella parola americani siano compresi anche loro…]

e ancora…

la carta igienica, a meno di non usarla per fare scherzi ai matrimoni o utilizzarne pezzetti per bloccare il pauroso rivolo di sangue zampillante dalla ferita procuratati dal rasoio strausato, serve ad una sola cosa:

“pulirsi il sedere dopo la cacca” (lo dicevo così quando ero bambino).

e dalle pubblicità non si capisce (quasi) mai che servono a quello: pulirsi il sedere dopo la cacca.

gli statunitensi ne usano a tonnellate.

non lo sapevo. l’ho scoperto durante questa pandemia.

ci voleva il covid-19 a farmi scoprire che gli statunitensi usano solo la carta igienica per pulirsi il culo.

non si lavano.

usano solo tonnellate di carta igienica ogni volta.

questo perchè credono che il bidet sia uno strumento da mangiarane e le doccette siano strumenti diabolici per terroristi islamici.

e, infatti, non si lavano e usano tonnellate di carta igienica ogni volta, richiedendo mensili disboscamenti amazzonici e intasando le condutture delle loro ridicole case in cartongesso.

a metà di marzo, non riuscivo a capire perchè l’unico bene che mancasse dai supermercati statunitensi fosse la carta igienica.

ne ho comprati 2 pacchi anche io…

segretamente, pensavo di venderli su ebay a qualche imbecille del texas.

stava iniziando la più grave pandemia della storia della globalizzazione e gli statunitensi accumulavano carta igienica.

non pasta, o farina, o riso.

carta igienica.

usano la carta igienica fino a grattarsi via la pelle del retto, che poi si ricostruiscono grazie alle loro costose polizze mediche, e ne buttano tonnellate nel cesso. insieme alle salviette umidificate usa e getta (questa parole che amano tanto applicare a quanti più oggetti possibili).

noi ne usiamo molta meno, perchè, dopo la prima delicata asportazione, ci laviamo.

cosa?

ma il culo, perdio!

loro no.

e allora, invece di preoccuparsi del cibo, si preoccupano di una cosa che, senza cibo, non serve a un cazzo.

per qualche ragione, molti dei nostri politici e tantissimi itagliani, hanno sempre guardato agli stati uniti come un modello.

questo grandioso modello, è abitato da questa gente (anche)…

corriere.it-Coronavirus in migliaia manifestano con le armi contro il lockdown in Michigan

sì, sono negli stati uniti.

la scorsa settimana.

non sono in libano o nicaragua o san salvador.

sono statunitensi con le armi (semiautomatiche, tra l’altro) sui gradini dei palazzi governativi statali (non federali) che protestano perchè sono privati della libertà di andare a spararsi nelle chiappe tra loro, quando vogliono e dove vogliono.

anche senza mascherine.

ma con i guanti (come vedete), perchè sanno che, non lavandosi le mani dopo essersi puliti il culo, non possono toccarsi l’uno con l’altro.

gente  di un paese dove i contagiati dal sars-cov-2 stanno arrivando al milione, dove i morti sono quasi 50.000 (dieci volte le loro martirizzate torri gemelle) e loro protestano perchè il governo del michigan, del kentucky, del north carolina, dell’ohio, della virginia, dello utah li costringe a seguire delle regole per non farli morire e non fargli morire i  nonni.

questa gente sono un modello?

e, nel mentre, il più grande esempio di governante sociopatico della storia dell’occidente, dice, oltre che bisognerebbe farsi iniezioni di candeggina, che quei mentecatti lassù (aizzati da repubblicani destrorsi rincoglioniti) fanno bene a protestare , che bisogna tornare subito come prima, ad usare l’auto, ad andare allo stadio tutti attaccati…mentre lui è nei campi da golf innaffiati con l’acqua del sahara.

eccolo lassù il modello americano.

gente obesa, con una faccia che Cesare Lombroso avrebbe definito homo stupidis a scandire slogan contro un governatore (donna) che non gli permette di andare tutte le sere a mangiare pollo fritto.

e che, se non gli avesse impedito di andare a mangiare pollo fritto tutte le sere, allora sarebbe stata accusata, sempre da loro, di averli fatto morire.

1 milione di contagiati e 50.000 morti.

e loro mettono la bottiglia di vino dentro al sacchetto di carta.

perchè i migliori ipocriti non devono mai far vedere che sono i peggiori di tutti.

 

 

Categorie: Tag: , , , , , , , , ,

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...