Shady Habash è morto perchè ha diretto una clip ironica su al-sisi

si può credere di essere SEMPRE d’accordo con il dittatore del proprio paese?

è una domanda che vorrei fare a tutti i sovranisti, neofascisti, neonazisti, ultraconservatori, ultracattolici o ultrareligiosi.

quando in una nazione arriva al potere un personaggio che, o di colpo (come al-sisi in egitto), oppure progressivamente (come orban in ungheria) diventa il capo assoluto, l’evoluzione verso il dittatore è scontata.

tutti i capi di governo, militari o civili, diventati tali con colpi di stato o con sotterfugi di vario genere, se gli viene consentito di governare in maniera autoritaria, prima o dopo, diventano dei dittatori.

dittatore significa che NESSUNO può mettere in discussione NESSUNA sua scelta.

dittatore significa credersi onnipotente e onniscente.

dittatore significa considerare qualsiasi critica o, peggio, ironia verso di lui come un’eresia da punire.

Shady Habash è morto perchè ha diretto una clip ironica su al-sisi.

un ragazzo di poco più di vent’anni, in carcere senza processo da più di un anno e mezzo, è morto a inizio settimana dopo che per giorni ha chiesto l’intervento di un medico.

è morto perchè, quando era ancora libero, diresse un video musicale che faceva ironia sul soldatino che da 7 anni fa quello che vuole nel paese delle piramidi.

e con “fa quello che vuole” intendo proprio quello che significa in italiano: fare quello che si vuole.

il soldatino al-sisi…quello che gran parte dei paesi occidentali portarono in trionfo perchè, FORSE, impedì ai partiti religiosi egiziani di prendere il potere.

il soldatino al-sisi che, all’inizio, sembrava molto più equilibrato e più democratico.

ma era all’inizio dell’evoluzione biologica del dittatore.

all’inizio della loro epoca, ogni dittatore sembra meno dittatore.

all’inizio, è solo un proto-dittatore.

dopo qualche tempo, però, il DNA del proto-dittatore muta. qualche base azotata all’interno dei neuroni cambia la disposizione sulla doppia elica e, da bravo e lungimirante comandante, il proto-dittatore diventa dittatore.

ah…per intenderci, “bravo e lungimirante comandante”, il futuro dittatore, non lo è mai stato: è quello che volevano credere i suoi collaboratori e che, ad un certo punto, continuano a sostenere solo perchè gli fa comodo (e perchè, altrimenti, verrebbero epurati).

in egitto, chi parla male di al-sisi viene picchiato, torturato, incarcerato e, se è sfortunato, ucciso.

sapete cosa vuol dire? volete un esempio? con un’iperbole?

se in italia andasse al potere salvini  tutti i giornalisti di repubblica sarebbero incarcerati e sbattuti nella stessa cella di 3 metri per 3.

se in italia andasse al potere zingaretti, tutti i giornalisti del giornale, libero e il foglio sarebbero incarcerati e sbattuti in un campo di rieducazione nelle miniere dell’iglesiente.

se in italia andasse al potere renzi, tutti i giornalisti sarebbero mandati in esilio su pantelleria.

e torniamo alla domanda con cui ho aperto questo mio odio.

si può credere di essere SEMPRE d’accordo con il dittatore del proprio paese?

il dittatore è quello che, ad un certo punto, dice che bisogna mangiare tutto senza sale e ne vieta il commercio. a quel punto, il sale inizia a girare di contrabbando, al mercato nero, a dei prezzi altissimi. la gente che lo vuole è costretta a rischiare l’arresto, o peggio, la morte, e per acquistarlo perde moltissimi soldi e, quindi, capacità di acquisto di altri beni. spesso, parte dei ricavi di questo commercio arriva più o meno indirettamente al dittatore stesso. ad un certo punto, il dittatore cambia idea e decide che il sale può ritornare, ma solo il suo, quello con il timbro del governo.

il giorno dopo, il dittatore decide che ci si deve vestire solo con camicie senza colletto.

pensate che non sia mai successo?

studiare la storia serve a questo…

a capire che un ragazzo di 22 anni non può venire ucciso istituzionalmente solo perchè ti prende per il culo dopo che hai vietato il commercio del sale.

e, purtroppo, al-sisi ha vietato anche pepe, origano, prezzemolo, peperoncino, basilico e zucchero.

 

p.s.

noterete che ho evitato di parlare di Giulio Regeni, un altro ragazzo ucciso da al-sisi. se salvini fosse stato al potere, da bravo italiano sovranista, avrebbe dichiarato guerra all’egitto!

o no?

 

p.s.2

dall’avvento dei social network e, più in generale, di internet, molte persone pensano di aumentare il loro grado di vera conoscenza sguazzando in pagine di forum come 8chan (ora 8kun) o in centinaia di altri siti dove si racconta che il sars-cov-2 viene eliminato dal corpo con l’aloe vera o che la terra è piatta o che trump non è un sociopatico.

1) ricordo che per qualsiasi affermazione scientifica si deve passare tramite il metodo scientifico che prevede:

  • osservazioni sistematiche,
  • formulare domande,
  • elaborare ipotesi per rispondere alle domande,
  • elaborare previsioni,
  • verificare le previsioni e i risultati con ulteriori osservazioni o esperimenti compiuti in tutto il mondo che devono validare le risposte (altrimenti queste non sono corrette e accettabili).

2) ricordo, inoltre, che per validare qualsiasi affermazione storica non basta che sia sostenuta da un migliaio di cospiratori sparsi per il mondo. deve essere documentata e supportata da migliaia di testi e documenti.

e no, soros non ha cancellato la storia sostituendola con la sua.

c’è scritto sul mio bignami.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...