il vaticano rompe i coglioni…di nuovo…come da 2000 anni!

un altro bravo, umile e devoto seguace di cristo, che come lui vive in una stalla in povertà, ha consegnato all’ambasciata italiana in vaticano una lettera in cui si esprime il dissenso, delle principali sanguisughe dello stato italiano, alla legge zan.

la legge zan, ricordo, è quella legge civile (in quanto segno di civiltà) contro tutti quei comportamenti discriminatori e violenti nei confronti di persone con orientamento sessuale diverso dai canonici uomo e donna, ma anche nei confronti delle persone con disabilità di tutti i tipi: contro i comportamenti, non contro le idee!

è una proposta di legge molto semplice, sono 10 articoletti che chiunque può comprendere (dal sito del corriere della sera: fate attenzione a non andare su siti o profili dove hanno cambiato il testo originale).

questa legge, è bene ricordarlo anche a i più rincoglioniti e ai maligni, falsi e ipotriti politici che mentono sul suo contenuto, non impedisce di essere contrari all’omosessualità, ai transgender o all’idea che un paraplegico possa fare il portalettere.

se uno vorrà continuare ad essere contrario alle checche, froci ed ai monchi, una volta approvata la legge zan, potrà continuare ad esserlo senza pena di essere arrestato: semplicemente, dovrà smetterla di chiamarli checche, froci o monchi ed urlare che devono essere tutti messi al rogo e che fanno bene quelli che lo fanno (e sono tanti quelli che muoiono o sono pestati ogni anno).

se la legge zan fosse approvata, i preti, suore o altre sanguisughe o parassiti della società che proclamano, dai pulpiti dove sono stati collocati dalla divina raccomandata provvidenza, che gli omosessuali dovrebbero essere squartati dai cavalli di erode, non potranno più farlo e saranno condannati (a non so cosa…di sicuro non al carcere!). ma potranno sempre, cambiando i toni, declamare che l’unica famiglia che il loro cristo ammette è quella formata da un uomo e una donna: semplicemente…esprimendo il loro punto di vista civilmente.

tutto lì. si tratta, semplicemente, di smettere di invocare la morte, il ricovero forzato o l’esilio nel deserto dei tartari per chi non segue i precetti vaticani (vaticani, sì…ricordo che ad altre correnti cristiane, invece, di dove gli uomini infilino il belin non gliene frega un cazzo!).

ma, invece, il vaticano sta opponendo opposizione nei confronti di una legge che impedisca a chiunque di invocare la lapidazione nei confronti di ricky martin, ellen page, jodie foster, elton john, tiziano ferro, cecchi paone o ellen degeneres (ma anche di tutti quei famosissimi stilisti italiani che, invece, sono rispettati perchè portano lavoro e non hanno mai dichiarato la loro, evidente, omosessualità).

perchè adesso? perchè, solo adesso, l’umile, immacolato e generoso vaticano ha espresso (quasi) formale opposizione ad una proposta di legge italiana?

mi pare semplice.

perchè i partiti che si oppongono alla legge zan hanno chiamato la mamma!

ed eccolo pillon e gli altri bambini impauriti dal babau arcobaleno che chiamano la mamma chiesa…

gneeeeehhh, gneeeeh! i froci cattivi vogliono impedirci di continuarli a chiamare froci! gneeeheeehh, gneeehee! mamma vaticano, fai qualcosa tu!”

e mamma vaticano ha fatto, di nuovo, qualcosa…

continuare a impedire all’italia di progredire verso una società che non insegni più ad odiare.

bravo vaticano! bravo pillon…continuate ad additare, continuate a partorire delatori ed odiatori…

cristo è morto così.

Categorie: Tag: , , , , , , , , ,

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...