meglio, molto meglio di Kafka

avete presente quei film o quelle serie televisive, ambientate nei tempi moderni o contemporanei, che parlano di gangster o di imprenditori o di impiegati, insomma, di cose reali e poi, improvvisamente, salta fuori un fantasma, un animale parlante, un dio, un supereroe o un’apparizione qualunque che trasforma il film in qualcosa di diverso?

si chiama “realismo magico”: mettere in un contesto reale riferimenti irreali, fantastici o magici (e quello dei supereroi è una delle tante declinazioni del genere).

lo facevano già Omero e Dante, ma Kafka lo ha reso un genere chiaro ed identificabile.

lo stesso Kafka che avrebbe qualche dubbio di essere sveglio se leggesse notizie come le seguenti.

qualche giorno fa, durante una manifestazione di no-green pass, bloccato dalla polizia, qualche dimostrante ha chiamato la polizia (per loro, quella vera) perchè si sono sentiti ostacolati ad esternare i propri diritti di urlare che il covid non esiste e che la pandemia che ha ucciso qualche milione di persone, in realtà, è solo un magna magna delle industrie farmaceutiche (e…oh, sì…la maggior parte dei no-green pass, in realtà, non contesta l’obbligo del green pass o il vaccino e la possibilità di andare ad infettare chiunque voglia, noooh!!! loro sono convinti che il virus sia un’invenzione e che tutti gli stati del mondo siano stati occupati da visitor che manipolano tutti i governi, sia di destra che di sinistra: milioni di persone sono state ipnotizzate e credono di aver avuto morti in famiglia, di essersi ammalati e CHE IL VACCINO LI STA SALVANDO…esattamente come tutti i vaccini fanno da cento anni. poi ci sono anche quelli che pensano che il virus esisti ma che a diffonderlo sia stata bigpharma, aiutata dai suoi potenti alleati e che non bisogna darle soddisfazione, quindi bisogna morire piuttosto che vaccinarsi ed arricchirla, oppure morire lo stesso usando l’ivermectina, arricchendo bigpharma, produttrice del farmaco).

la polizia vera è intervenuta, ha multato i poliziotti finti e ha permesso alla manifestazione no-green pass di entrare in una casa di cura per anziani aiutando  l’inps a ridurre le spese pensionistiche.

qualche giorno fa, un 86enne romano, di ritorno alla propria casa da un ricovero per accertamenti, si è trovato la serratura cambiata e la casa occupata da 2 donne e 1 dogo argentino (! un dogo !, non un chihuahua): le 2 donne sono di etnia rom, ma potevano benissimo essere sponsorizzate o affiliate alla camorra, mafia o ad altre associazioni di beneficienza che, proprio in questo momento, stanno occupando migliaia di case in tutta italia. l’86enne ha chiamato i carabinieri ma, secondo una descrizione giornalistica che non mi ha molto convinto sui presupposti giuridici, non hanno potuto fare niente perchè non esisteva la fragranza di reato; boh…stranamente, in tempo di record per la giustizia italiana, un giudice ha emesso un ordine esecutivo di sfratto (dopo che già l’amministratore e l’avvocato dell’86enne erano riusciti a recedere il contratto di fornitura elettrica che, nel frattempo, le occupanti avevano volturato!) e, dopo meno di un mese, lo sfortunato vecchietto si è riappropriato della propria casa, lercia e a soqquadro, ma di nuovo sua. da questi presupposti, chiunque lasci la propria abitazione per andare in vacanza può tornare trovandosela occupata: non è una iperbole!

tutti i partiti sono stati clamorosamente in silenzio, soprattutto quelli di destra e la lega senza nord, che per 10 anni è stata al governo con berlusconi e che ha avuto tutto il tempo per scrivere una leggina da un articolo senza commi e cazzate varie del tipo: “nessuna abitazione può essere occupata al di fuori del proprietario o suo legittimo rappresentante o erede al di fuori di regolari contratti di affitto e/o atti di vendita o usufrutto o con la chiara approvazione del proprietario stesso”.

ma una leggina così semplice, oltre a far girare le balle agli avvocati, farebbe girare le palle ai mafiosi.

qualche giorno fa è uscita a livello nazionale una notizia che a cosenza e in tutta la calabria conoscevano  già: antonio gentile, il sultano di cosenza, plurisenatore per almeno 3 partiti (di quel genere che sono “a vita” anche senza essere nominati dal presidente della repubblica) è riuscito a piazzare in parlamento anche il figlio, mentre la nipote katya (sì, con la y), solo per il momento, l’ha parcheggiata in regione calabria.

è bello pensare che gli italiani siano così affezionati ai propri beniamini politici e, per fortuna, non esiste solo il grandioso mastella (con i figli in suv che girano per le strade come i prepotenti dei film di Bud Spencer e Terence Hill) neo rieletto sindaco di benevento.

qualche giorno fa, la procura di belluno ha archiviato una denuncia di insulti e minacce di oltre 100 troll social nei confronti di una candidata alle amministrative del veneto, assia belhadj, una italo-algerina che, in quanto algerina, è anche musulmana (una delle 3 grandi religioni monoteiste che porteranno all’estinzione della razza umana…ma questa è un’altra storia). il motivo fondamentale che ha causato l’archiviazione, a leggere le motivazioni, ancor più della difficoltà di richiedere le rogatorie internazionali agli stati uniti, sede del colosso social, dove non vige il reato di diffamazione, è che la procura bellunese non può accedere a facebook dai computer dell’ufficio.

dopo lo sputtanamento, i responsabili della tecnologica procura si sono premurati di diramare incisi e precisazioni ma, mi pare ovvio, che se devi indagare su un vigliacco cerebroleso mentecatto da bastonare sulle rotule che scrive minacce su facebook e tu non puoi neanche collegarti a facebook, come cazzo puoi anche solo iniziare a fare un’indagine? nel 2021, dove chiunque commette un reato ha anche un profilo di un social che potrebbe aiutare le indagini?

geniale e demenziale allo stesso tempo.

e in ultimo, qualche giorno fa, una deputata torinese di fratelli d’italia (e solo d’italia perchè gli stranieri ci portano via il lavoro), tale AUGUSTA montaruli, ha detto che non preferiva nè Meryl Streep nè Bud Spencer perchè non sono italiani.

la questione, in questo caso, è molto più grave di quello che sembri, e in questo momento non sono assolutamente ironico: si tratta di intolleranza, diffidenza, superficialità e ignoranza.

oltre a gente come i sultani di cosenza, in parlamento siedono persone che non sanno in che mondo vivono e non sanno che insulti, diffamazioni e odio dichiarato non portano solo voti a favore ma anche devastazioni socio-economiche.

il problema non è non sapere che Carlo Pedersoli, napoletano, cambiò nome in Bud Spencer perchè nel cinema italiano degli anni ’60 il nome americano suonava meglio.

il problema è pensare che una qualunque attricetta di teatro parrocchiale italiano sia migliore di una delle più grandi attrici del cinema mondiale di tutti i tempi (che, essendo vivente, viene oscurata dalle leggende delle morte).

significa dichiarare, almeno pubblicamente, che ogni cosa non italica non sia degna di alcuna attenzione.

significa credere, ancora oggi, nel 2021, che esistano o siano esistiti granitici confini culturali, genetici, storici o religiosi (e sì, è vero che etiopi ed eritrei hanno geneticamente un fisico predisposto per la corsa…e no, non è vero che esistono differenze genetiche che generano maggiori intelligenze in una o nell’altra etnia: sono le opportunità e i contesti sociali che la fanno emergere).

300.000 anni fa, i primi uomini sapiens si apprestavano a navigare il mediterraneo o attraversare il sinai per colonizzare asia ed europa.

partendo dall’africa.

e Augusto, Cesare, benito, nomi che tanti fieri eredi fascisti hanno dato ai loro figli per omaggiarli con un’onomastica gloriosa, non sarebbero mai nati se qualche dinosauro avesse costruito un alto muro attorno al perimetro dell’africa!!!!

ps

per questa ultima mia battuta, forse, ho utilizzato delle citazioni e/o riferimenti troppo difficili da comprendere.

ma voglio tenerne traccia: un recente sondaggio europeo su 37.000 persone ha fatto emergere che 1 italiano su 3 crede che i primi uomini sapiens siano vissuti ai tempi dei dinosauri.

CRISTO SANTO!!!! IL 30%!!!!!

siamo i peggiori in europa. per questo, forse, siamo anche quelli che crediamo di più nelle cospirazioni che spiegano molto più semplicemente un concetto o un fatto (CON UNA CAZZATA) rispetto ad un libro di scienze mai aperto.

gli alieni presuntuosi del ministero della cultura e istruzione fanno perdere allo stato milioni di euro ogni anno organizzando i test invalsi (nelle scuole superiori) e teco (nelle università) che, da anni, mostrano uno e un solo dato: che gli studenti ne sanno poco.

perchè gli alieni presuntuosi del ministero della cultura e istruzione non vanno a vedere chi sono i docenti nelle scuole elementari, medie e superiori? e che cosa insegnano? ah, già, le minchiate che pianificano loro.

perchègli alieni presuntuosi del ministero della cultura e istruzione non vanno a vedere chi sono i docenti nelle università? università che piazzano lezioni della stessa materia fino a 8 ore al giorno (con studi psicologici e  neurologici che dimostrano che l’attenzione va a farsi fottere dopo meno di 2 ore), con professori titolari che mandano i collaboratori a tenere le lezioni mentre loro si grattano i coglioni o che tengono lezioni a studenti che null’altro dovrebbero studiare se non come tenere una pala che spala letame?

perchè gli alieni presuntuosi del ministero della cultura e istruzione dello stato italiano non aggiornano i piani di studi e i contenuti dei libri sulla base della società vera in cui tutti noi viviamo e sull’evidente deriva barbarica del civismo, oramai assente e che porta la maggioranza dei cittadini italici a sbattersene il cazzo dell’italia, fatto salvo quando un atleta vince una medaglia?

perchè perdere tempo con i poeti scapigliati, incomprensibili a tutti, salvo ad una decina di polverosi accademici, invece di insegnare educazione civica? dove per civica si intende non lo studio a memoria di leggi e costituzione, ma come ci si deve comportare nei confronti dello stato che ci cura, istruisce e assiste.

perchè perdere tempo con le glorie ITALICHE del passato, alfieri, d’annunzio, ungaretti e non insegnare dove cazzo è kathmandu, come si legge un grafico, perchè è degno di nota se un colpo di stato in congo modifica la produzione di cobalto nel mondo, quanto è grande un virus, come agiscono i farmaci, come funziona la fisiologia umana e…

che l’ultimo cazzo di dinosauro è morto più di 60 milioni di anni fa!

60 milioni di anni fa sono tantisssssssimo tempo…esattamente come tantisssssimo piccoli sono i 200 nanometri di un virus che può impiegare meno di 1 giorno a mutare in un’altro…

e senza l’intervento di soros e di bigpharma!

ma solo per magia…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...